Questo sito prevede l'utilizzo di cookie e, se richiesto, la raccolta di dati personali. Continuando a navigare se ne accetta l'utilizzo. Continua a leggere.

la storia » Alla ricerca del suono (1999/2002) » 

Alla ricerca del suono (1999/2002)

Il periodo di transizione durò una manciata di settimane, perchè a Max e Diego si unì praticamente subito Gabro, estroso tastierista che contribuirà negli anni a venire alla fase compositiva del gruppo. A febbraio la band era già di nuovo sul palco, seppure con un repertorio limitato all'essenziale, anche grazie al contributo di Sergio, per una sera ancora il chitarrista dei Leen. Ai primi di marzo del 1999 si unisce in via definitiva il nuovo chitarrista, Massimo, un ottimo musicista che porterà la sua sensibilità blues ad espandersi in nuove ed inesplorate sonorità (memorabili restano i suoi "bridges"). Da quel momento i Leen cesseranno di essere una semplice rock band, privilegiando la qualità della musica. L'equilibrio sonoro e la cura maniacale dei dettagli ha portato ad ottimi risultati. I concerti al Babylonia registrati a cavallo tra il 1999 e il 2000 e prodotti nel cd Live omonimo, rendono perfettamente lo spirito del momento, anche se in altre esibizioni (più volte premiate da pubblico e critica) il gruppo ha avuto modo di svariare in una più vasta gamma di stili e distinguersi in simpatia, visto anche l'affiatamento della band stessa. Nell'estate del 2000 al gruppo si unisce Erika, giovane cantante di straordinario talento. Questa fase durerà fino al gennaio 2001, dopodichè una lunga serie di vicissitudini personali portano i Leen a prendersi una pausa di riflessione, pur mantenendo intatti i legami di profonda amicizia che tuttora li lega. Massimo e Diego, per problemi di lavoro, diradano il loro impegno, Max e Gabro continuano a comporre insieme e sporadicamente si esibiscono in qualità di solisti, Erika si trasferisce. E' l'ultima stagione dei Leen, o almeno così sembrava...